SEMINARIO INTERNAZIONALE – “Esperienze avverse e vita psichica. Violenza, perdita, lutti possibili e impossibili. Tra ricerca e clinica a 100 anni da Lutto e Melanconia.”

ESPERIENZE AVVERSE E VITA PSICHICA.
VIOLENZA, PERDITA, LUTTI POSSIBILI E IMPOSSIBILI. TRA RICERCA E CLINICA A 100 ANNI DA LUTTO E MELANCONIA.

Sabato 15 ottobre 2016 dalle 8,30 alle 18 si terrà il seminario internazionale “Esperienze avverse e vita psichica. Violenza, perdita, lutti possibili e impossibili. Tra ricerca e clinica a 100 anni da Lutto e Melanconia” presso l‘Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca.
Il seminario internazionale è organizzato dal Centro Milanese di Psicoanalisi, dal Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca e dal Centro Studi per la Cultura Psicologica, in collaborazione con l’Istituto Nazionale del Training della Società Psicoanalitica Italiana e patrocinato dall’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Base Locandina

 

Le iscrizioni online sono chiuse. Ulteriori iscrizioni saranno accettate on site fino ad esaurimento posti il giorno stesso del convegno.

 

Sono trascorsi 100 anni da quando Sigmund Freud  scrisse Lutto e Melanconia, un testo tutt’oggi ancora fondamentale perché situandosi a un delicato crocevia tra narcisismo, sviluppo dell’Io e relazione d’oggetto, indaga l‘importanza della relazione con l’oggetto d’amore nella costruzione dell’apparato psichico. Sappiamo che il bambino può vivere esperienze avverse e traumatiche, prima ancora di esserci pienamente come soggetto. Può essere precorso e anticipato dall’altro, mentre la sua soggettività è ancora in via di sviluppo: l’oggetto d’amore può penetrare così profondamente l’Io da comprometterne l’unità e provocarne scissioni. L’Io può allora alterarsi pur di non soccombere. Tali esperienze possono essere traumatiche in modo evidente, come il caso dell’abuso fisico e sessuale, ma anche riguardare traumi “latenti”, più silenziosi, derivanti da relazioni con genitori e caregiver trascuranti e non disponibili  emotivamente.

La giornata di studi intende offrire l’occasione di una riflessione e di un confronto a tutti coloro che sono interessati alla teoria psicoanalitica e alle attuali ricerche sullo sviluppo mentale.  I contributi di ricercatori e psicoanalisti approfondiranno come le prime relazioni genitori/bambino e i dialoghi che le informano, qualora gravemente inadeguati o traumatici, lascino tracce profonde nella vita psichica del bambino gettando un “ombra” sul suo sviluppo e influenzando la nascita di alcune  psicopatologie. Verranno prese in esame le forme che  esse assumono nell’età adulta, con particolare riferimento agli stati depressivi, aprendo la riflessione per mezzo della clinica sulle potenzialità e i limiti della cura psicoanalitica.”

I relatori approfondiranno questi temi presentando ricerche, riflessioni teoriche e casi clinici. I relatori che interverranno sono: Laura Ambrosiano, Simonetta Bonfiglio, Edgardo Caverzasi, Giulia De Vidovich, Anna Ferruta, Ronny Jaffè, Alberto Luchetti, Mario Marinetti, Giuseppe Moccia, Osmano Oasi, David Oppenheim, Laura Parolin, Cristina Riva Crugnola, Federico Rocca e Renata Tambelli.

Costi di iscrizione:
– Professionisti: 60 euro
– Specializzandi, dottorandi e studenti post-lauream: 30 euro

– Studenti universitari, dottorandi e membri dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca: gratuito
– Soci SPI e candidati SPI: gratuito
– Soci CSCP: gratuito (vedi qui come associarti)

Per iscriversi è obbligatorio compilare il modulo di iscrizione e fornire le informazioni richieste.

Bonifico 
c/c intestato a: CENTRO MILANESE DI PSICOANALISI
Iban: IT37P0200801625000102550379
Causale: Iscrizione NOME e COGNOME Convegno 15/10/2016

ISCRIZIONE CLICCA QUI

Per informazioni segreteria organizzativa:
Centro Studi per la Cultura Psicologica CSCP
Email: [email protected]
Sito Web: www.centroscp.com

Centro Milanese di Psicoanalisi
Email: [email protected]
Sito Web: www.cmp-spiweb.it

Se ti è piaciuto questo contenuto, credi nell’importanza della diffusione della Cultura Psicologica, ti interessa partecipare e/o sostenere il nostro progetto puoi associarti cliccando QUI